Segui @IlBorgodellaNat Il Borgo della Natura Erboristeria in Abbiategrasso: BACCHE DI GOJI: MODA O FRUTTO DI UN'ANTICA SAGGEZZA?

sabato 6 luglio 2013

BACCHE DI GOJI: MODA O FRUTTO DI UN'ANTICA SAGGEZZA?

BACCHE DI GOJI:
MODA O FRUTTO DI UN'ANTICA SAGGEZZA?


Per chiarirci le idee basta rifarsi a una famosa data storica: l'800 d. C., anno dell'incoronazione di Carlo Magno. Quando si dice la notte dei tempi...

Ebbene, in Asia già allora erano molto note le qualità, considerate miracolose, delle bacche di Goji, i frutti rossi di un cespuglio tibetano, tant'è vero che un poeta cinese ne fissava in versi l'antica leggenda e ne cantava le virtù.
Analisi approfondite confermano oggi il mito e giustificano ampiamente l'uso millenario che si fa in Oriente di questa bacc, chiamata Frutto della longevità, prodotta dalLycium Barbarum, una pianta della famiglia delle Solanacee coltivata in Cina.
Tra tutti i frutti conosciuti è risultato infatti il più ricco di nutrienti: amminoacidi essenziali, polisaccaridi, vitamine, sali minerali, antiossidanti. E' un vero e proprio integratore, ma è un alimento del tutto naturale.
Basta un manciata al giorno di queste belle bacche rosse essiccate, dal sapore gradevolissimo, p giovarsi delle loro proprietà. 
Sono così efficaci che i nutrizionisti raccomandano di non superare la dose di 30 grammi. 
Come consumare queste bacche che, oltre ad essere benefiche per la salute e per la bellezza (mantengono la pelle tonica ed elastica), aiutano anche nelle diete dimagranti a smaltire i chili di troppo? 
Sono ottime da sgranocchiare come snack e si possono miscelare, dopo averle ammorbidite in acqua, allo yogurt, ai frullati, ai cibi sia dolci che salati. Possono essere un sostituto all'uvetta sultanina.
Con le bacche si ottengono anche gradevoli infusi mangia e bevi*, dall'aroma fruttato e dal sapore agrodolce (in Inghilterra fin dal 700 la pianta di Goji, coltivata per la bellezza delle siepi, era chimata Albero del Tè del Duca di Argyll, dal nome di chi la importò).
Inseriamo dunque questa preziosa frutta secca tra le nostre abitudini alimentari e non dimentichiamola, anche quando sarà passata la grossa ondata del marketing pubblicitario.
Ma ne vale la pena! 

*è sufficiente aggiungere all'acqua bollente, o ancora meglio al tè verde, una manciata di bacche e lasciar in infusione qualche minuto, dolcificare con miele o zucchero di canna e naturalmente vanno gustati anche gli squisiti frutti.

Per Info Contattaci:
Il Borgo della Natura 
Erboristeria in Abbiategrasso
ilborgodellanatura@gmail.com
Tel. 02.94969804



Seguici su facebook ->http://www.facebook.com/IlBorgoDellaNatura?ref=hle clicca su "MI PIACE" per essere sempre aggiornato



Per l'acquisto di questo prodotto vai al nostro catalogo:

Posta un commento